Verniciatura in polvere

Perchè scegliere la Verniciatura in polvere della Decortec

Da quarant’anni, siamo un partner affidabile e d’eccellenza nel campo della verniciatura in polvere industriale.
Grazie alla flessibilità dei nostri impianti e delle nostre procedure riusciamo a trattare tutte le svariate tipologie di metalli e ad incastrarle con l’infinita gamma di colori, finiture e formulazioni chimiche esistenti nel mondo della verniciatura in polveri sia che si tratti di piccoli elementi di dettaglio che di strutture voluminose e complesse fino a 9,00 x 3,00 x 2,90 metri.
Gestiamo la complessità di pianificazione e non limitiamo le lavorazioni con calendari colori, lotti minimi di lavorazione, limiti nella scelta di colori e finiture. Ciò ci rende un Partner affidabile in termini di rispetto dei tempi di consegna, esatto per standard di qualità delle lavorazioni e flessibile a qualsiasi esigenza del Cliente.

I vantaggi della verniciatura a polveri

Grazie al film di alto spessore e alla densità di reticolazione, con le vernici in polvere si ottengono ottime performance sia a livello di finitura che di tenuta meccanica (graffi, urti) e resistenza alla corrosione e allo sbiadimento. Con le vernici in polvere si può realizzare una gamma completa di finiture superficiali, (brillantezze dal 5% al 95% oltre a finiture ad effetto e metallizzate nonché specifiche per interni o esterni o ancora appositamente studiate per un uso specifico), inoltre è un sistema molto più ecologico della verniciatura tradizionale liquida perché non hanno bisogno di solventi e non rilasciano sostanze chimiche organiche nell’atmosfera.

Il processo produttivo

Le vernici in polvere si presentano sotto forma di polveri “fini”, solide al 100%, totalmente esenti da solventi. La vernice viene applicata mediante una pistola elettrostatica sul manufatto messo a terra in una cabina di verniciatura adeguata. Il manufatto viene poi passato in forno di polimerizzazione per permettere l’indurimento della vernice, solitamente a temperature comprese tra i 180 e i 200°C. Una volta raffreddato, il manufatto è pronto per l’assemblaggio o l’imballaggio. Lo spessore del film indurito è convenzionalmente nell’ordine dei 70-80 micron, ma spesso si superano i 150 micron (1 Millimetro = 1000 Micron).